BLOG

Bonus mobili ed elettrodomestici Immobiliare Conti

BONUS MOBILI ED ELETTRODOMESTICI: ECCO I DETTAGLI

Vi ricordate Edward Norton in Fight Club e la sua “Tendenza Nido Ikea”?

Se anche voi ne siete schiavi ma non disponete del patrimonio di Edward Norton né tantomeno di quello del suo compagno di pellicola Brad Pitt, non disperate: ci sono buone notizie!

Anche per il 2017, infatti, è stato confermato il Bonus mobili ed elettrodomestici.

Cos’è:

Il Bonus mobili ed elettrodomestici consiste in una detrazione Irpef del 50% per l’acquisto di mobili e grandi elettrodomestici destinati ad arredare un immobile oggetto di ristrutturazione.

In quali casi:

L’agevolazione è stata prorogata dalla recente legge di bilancio anche per gli acquisti che si effettueranno nel 2017, ma potrà essere richiesta solo da chi realizza un intervento di ristrutturazione edilizia iniziato a partire dal 1 gennaio 2016.

In particolare, per avere l’agevolazione è necessario realizzare una ristrutturazione edilizia (e usufruire della relativa detrazione), sia su singole unità residenziali sia su parti comuni di edifici, sempre residenziali.

La data di inizio dei lavori di ristrutturazione, inoltre, deve precedere quella in cui si acquistano gli immobili.

Non è fondamentale, invece, che le spese di ristrutturazione siano sostenute prima di quelle per l’arredo dell’immobile.

È possibile usufruire del bonus anche nel caso in cui l’immobile sia da ricostruire a seguito di danneggiamenti causati da eventi calamitosi come terremoti o frane, a condizione che sia stato dichiarato lo stato di emergenza.

Per quali acquisti:

La detrazione spetta per l’acquisto di mobili nuovi, ad esempio letti, armadi, librerie, tavoli, divani, lampadari, ecc…

Sono, invece, escluse porte, pavimentazioni, tende e tendaggi e altri componenti di arredo (vasi, cuscini, ecc…).

Il bonus vale anche per l’acquisto di grandi elettrodomestici nuovi di classe energetica non inferiore alla A+ (A per i forni).

Rientrano nella categoria di grandi elettrodomestici frigoriferi, congelatori, lavatrici, forni a microonde, ecc…

Tra le spese detraibili ci sono anche quelle di trasporto e montaggio dei beni acquistati.

L’importo detraibile:

La detrazione del 50% va calcolata su un importo massimo di € 10.000 riferito, complessivamente, alle spese sostenute per l’acquisto di mobili  e di grandi elettrodomestici, indipendentemente da quanto speso per i lavori di ristrutturazione.

Ulteriori dettagli e approfondimenti sono disponibili in questo documento: Guida_bonus_mobili

Non sognate il nido, approfittate del Bonus!

Segui il BLOG di Immobiliare Conti: news, curiosità e molto altro!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *